Pecore e troll: ovvero come fare pubblicità ad uno smartphone

La presentazione del nuovo Samsung Galaxy S4 ha riportato l’attenzione sul modo di pubblicizzare la vendita di un smarthphone. Considerando i sistemi operativi, Android e iOS dominano sugli altri, ma, se si osservassero le singole case produttive, la guerra diventa più aspra: Samsung, Apple, LG, Htc, Nokia, Blackberry, Sony, per citare le maggiori. Alcune di queste hanno già presentato novitá in queste tre mesi, ed in attesa della risposta di Apple, si é già scatenata la battaglia pubblicitaria tra i contendenti.

Giovedì 14 Marzo, Times Square a NewYork é stata terreno di scontro tra HTC, LG e Samsung. Proprio quest’ultima ha presentato in pompa magna il suo nuovo top di gamma al Radio City Hall, nelle vicinanze della celebre piazza. L’idea era semplice: conquistare i newyorkesi con uno spettacolo stile Broadway e renderli partecipi nella Piazza più caotica del Mondo, con le sue luci, le sue animazioni oltre che sede del Nasdaq.

Piazza molto ambita, trafficata e colma di pubblicità.

LG ha colto subito l’occasione, lanciando, su i dispositivi top di gamma, alcune funzionalità software che erano già trapelate dai rumors del nuovo modello Samsung Galaxy S4. Il modo migliore di lanciarle? Trollando Samsung e dando il via alle danze.
“Non bastano 4 modelli per eguagliare un LG Optimus G” richiamando il numero quattro presente nella pubblicità del nuovo Samsung.

20130317-003343.jpg

Per entrare al Radio City Hall gli ospiti accreditati hanno dovuto attendere in coda diversi minuti. Questa lunga coda mi ha fatto ricordare gli ultimi spot Samsung, dove i fanboy Apple venivano paragonati a delle pecore:

Sempre in merito all’attesa dell’evento Samsung, HTC, ha colto l’occasione: inserirsi nella coda lasciando gadget alla folla. Ovvero come ricordare che l’ultimo modello HTC One é già stato presentato, promettendo di essere migliore degli avversari.

20130317-003413.jpg

E Apple? Come risponde? iPhone5 é fuori da Settembre 2012 ed é il più “vecchio” sul mercato. Vorrebbe difendere la propria quota di mercato e il proprio prestigio prima di rilasciare il nuovo aggiornamento annuale.
Proprio ieri, Apple ha pubblicato una nuova pagina sul proprio sito:
C’é iPhone5. E poi c’é tutto il resto.
La lotta tra gli ultimi modelli sul mercato ha ringalluzzito i pubblicitari Apple, che hanno rilasciato altri due spot, sulla falsariga degli ultimi presentati:
Apple ricorda con la pagina web i motivi per cui iPhone é così amato: per la tecnologia, per il design e per l’ecosistema (che comprende anche AppStore e Apple Store).

In conclusione, il mercato é ricco, le pretendenti sono tanti. La pubblicità può veicolare le vendite molto più delle innovazioni tecnologiche. Il mercato degli smartphone sembra vicino ad un punto di saturazione, i miglioramenti hardware (miniaturizzazione dei componenti, aumento delle prestazioni dei processori) sembrano sprecati di fronte ad un software che non è in grado di sfruttare una simile potenza. In attesa della svolta, il mercato dei produttori è molto frammentato e la pubblicità può essere una delle migliori armi da sfoderare.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...