Il movimento delle app

Sta per concludersi un periodo molto movimentato per le app di iOS. Gli sviluppatori stanno recependo le novità di iOS7 e le potenzialità introdotte in iPhone prima e iPad dopo (co-processore M7 e processore A7 a 64bit). Vi parlerò degli aggiornamenti sulle app Runkeeper, Moves, UP e Day One.
20130910_134447-L1-580x326

Del processore M7 ne ho già parlato qua: enormi potenzialità e benefici. E molte app incominciano a utilizzarlo, visto il considerevole risparmio energetico.

MOVES: una delle mie app preferite. Partita in sordina più di un anno fa, permette di memorizzare ogni singolo spostamento (auto, aereo e non solo i passi), con l’aggiunta di poter sfruttare Foursquare per denominare i luoghi. Ha sempre funzionato bene ma richiedeva i servizi di localizzazione sempre attivi. E con le batterie che avevamo, non riuscivamo a goderne tutti i benefici di questa app. Con l’arrivo di iOS7 e del co-processore M7, lo scenario cambia.

Moves-2-4inch-screenshot-2

Moves è un activity tracker ma senza hardware, utilizza le potenzialità dello smartphone. Al momento, l’unico difetto che rilevo è il mancato aggiornamento dell’app in background, in sostanza l’app deve rimanere sempre “aperta” per funzionare. Per ora una notifica ci ricorda di non chiudere l’app, in futuro credo arriverà un aggiornamento dedicato.

IMG_0187

 

RUNKEEPER: con il rilascio della scorsa settimana, la popolare app per registrare le proprie corse/camminate porta l’aggiornamento in background e l’utilizzo di M7. L’app rileva i nostri movimenti e, se la camminata dura più di 15 minuti, incomincia a tracciarla (ma senza registrare la mappa). Queste funzioni sono racchiuse nella voce “Pocket Monitor” e sono attivabili solo su iPhone 5S. Dopo qualche prova, funziona, ma a chi interessa tracciare le proprie attività, non può prescindere dai 15 minuti imposti dall’app.

IMG_1332
 
UP: proprio questa settimana è uscito il UP24, il braccialetto di Jawbone che permette la sincronizzazione in tempo reale dei dati tramite bluetooth. Finalmente! ritengo il Jawbone UP il migliore activity tracker in circolazione (soprattutto per l’integrazione con le altre app e per la precisione) e inserire il braccialetto nel jack per trasferire i dati rende tutto più obsoleto. In più UP24 promette sette giorni di batteria, contro i dieci di UP. In concomitanza con questo lancio, è stata aggiornata l’app che ora presenta una timeline degli ultimi due giorni di attività e UP ora è in grado di registrare il sonno, nel caso ci dimenticassimo di attivare l’apposita funzione sul braccialetto. Al momento l’app presenta delle mancanze (registra un allenamento o registra il sonno) e alcuni bug (la sezione trend non si aggiorna). Attendo il prossimo update per completare il mio giudizio.

DAY ONE: mi è sempre piaciuta questa app, se solo avessi il tempo per scrivere qualche appunto o un piccolo diario!
Ora integrandosi con M7 è in grado di tracciare l’attività che stiamo facendo mentre scriviamo (camminata, giro in bicicletta…) e diventa un contapassi per rendere l’ “esperienza diario” ancora più completa e profonda.
2013-11-13-Day-One-iOS-1.12-G-1200
 
Concludendo, le enormi potenzialità di iOS7 (ne parlerò in un altro pezzo) e delle novità hardware di iPhone e iPad permetteranno agli sviluppatori di introdurre moltissime novità nel corso dei prossimi mesi. Non avrei mai pensato di avere a fine giornata iPhone ancora carico nonostante il bluetooth sempre attivo (ahi ahi Pebble) e la localizzazione sempre attiva. Se ne parla poco, ma si tratta di grandi novità che potranno avere ancora più successo in futuro.
Ho detto smartwatch?

Annunci

One thought on “Il movimento delle app

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...